mercoledì, settembre 24, 2008

discoteche

Ad una settimana dal mio rientro in Cina, dopo una breve vacanza italiana (gran matrimonio di Tex, da pisciarsi addosso dalle risate grazie a maestri fortezzini della cazzata quali Sferra, Baldo, Manuel, ecc.), mi ritrovo a fare paragoni fra Occidente e Oriente, tra Italia e Cina, tra diversi modi di vivere, di lavorare, e di divertirsi. Dire che mi sento un pó disadattato nella calma piatta italiana é ormai superfluo, ma dire che mi sento completamente adattato alla vita cinese mi sembra anche troppo azzardato. Prendiamo le discoteche, all’apparenza uguali alle nostre in Italia. Ci sono alcuni aspetti per noi difficili da comprendere: perché si continua a giocare a dadi o ad una specie di morra tra il frastuono vomitato dalle casse a volumi sopra ogni limite sopportabile dall’orecchio umano? Perché I bar, quelli ad isola per esempio, non sono veri propri bar, ma ritrovo tra staff, all’interno, e clienti, all’esterno, e non c’é alcuna bibita nei frigo o cassetti, al massimo le borse e indumenti di baristi e cameriere (mentre i drink vengono preparati in un oscuro luogo a noi sconosciuto)? Perché attaccano con Hip Hop, o House (sempre musica che a me non piace, ma diciamo in sintonia con la discoteca) per poi passare a culmine serata alla cantata live di un qualche giovincello o giovincella, che si cimenta in un pop a dir poco mieloso, con tanto di incitamento del pubblico? Perché i cinesi, quando ubriachi, cercano sempre di brindare con noi sfortunati stranieri avventori del locale, versandoci addosso quantità industriali di bibite alcoliche a causa del precario equilibrio fisico e mentale? Ma soprattutto: perché mentre vado a pisciare al cesso mi arriva da dietro il cinese addetto alla pulizia del bagno e incomincia a massaggiarmi le spalle? (non scherzo, e il servizio è offerto in varie discoteche…) La risposta è una sola: Perché siamo in Cina.

4 commenti:

CBM ha detto...

Ciao!
Noto con piacere che oltre non essere il solo a scrivere sulla Cina, siamo anche idealmente(visto che tu stai in Cina)vicini di casa(io sono di Bressanone).
Complimenti per il blog,mi hai fatto venire nostalgia della Cina(ero la dal 2000...).
E se ti capita passa dalle mie parti. ;)

Anonimo ha detto...

anche io dopo 4 anni a shenzhen ne sento la mancanza...da due anni vivo in messico ..ma non è la stessa cosa ..forunatamente viaggio moltissimo e due tre volte l'anno faccio ritorno in cina. che dire la cina è esattamente quello che hai appena scritto....a me però i massaggi mentre facevo pipi non me li hanno mai fatti...rido divertita. marihellen.

Chris ha detto...

Ciao!

Vic ha detto...

uomo io lo so bene...a shanghai mi sono torvato a subire questo genere di cose, ma sai dopo un po fanno ridere...cmq dovresti vedere il bar rouge li si va a pisciare in una vasca circolare tutti insieme, direi un poco libertino...e se poi vogliamo parlar edi cinesi ubriachi, io mi sono accorto che il 99,99% delle ragazze sono li per soldi nn per una notte di divertimento.....direi scontato e patetico come l'aemrica di molti anni fa