sabato, luglio 12, 2008

una domanda

cari italiani:
- con la crisi che sta attraversando il paese
- con l'aumento dei prezzi
- con le banche che si stanno prendendo tutte le proprietá
- con il costo di gasolio e benzina che salgono di giorno in giorno
- con i salari che sono aumentati di una sciocchezza negli ultimi anni


non vi sentite presi per il culo dal nanetto che fa leggi per salvare se stesso????

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh... se è questo il genere di cose che scrive un compatriota dall'altro capo del mondo...(non sapendo che dice) forse è meglio che resti dov'è a gustarsi la vita.Se ritieni di saper fare di meglio del "nanetto" che citi, ti invito a tornare in Patria, rimboccarti le maniche e farti il mazzo fino ad arrivare alla sua medesima posizione e poi dimostrare per l'appunto di saper salvare la nazione con il miracolo. ciao, Monica

caparbio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Gustarsi la vita e' una idea falsa che hanno chi non ha il coraggio di cambiare, di scappare.....L' espatriato vive in un limbo perenne, sempre in balia delle leggi sull' immigrazione, ogni giorno puoi essere sbattuto fuori dal paese grazie a un nulla, un impiegato stressato, un piccolo incidente, un errore.......fin che si e' giovani sembra tutto bello e non si realizza che sarai sempre uno straniero e che nulla e' per sempre. Il problema e' che poi, quando torni in Italia, sei fuori da tutto, ti fa schifo tutto e non puoi fare altro che alienarti pensando ai tempi passati e, se non hai piu' una famiglia su cui contare, sono guai.
E' uno stress continuare ad uscire ed entrare da paese per rinnovare un visto ( teoricamente illegalmente ) , e' uno stress sapere che non sei proprietario di nulla, che non potrai mai scrivere la loro lingua, forse riuscirai a parlare un po' ma sarai sempre ad un livello inferiore di come un marocchino parla l'italiano e verrai sempre considerato alla stregua di un marocchino. CARPE DIEM !!!!!!!! Certo, avrai 1000 ragazze, se in Italia eri un fallito, diventerai un divo, se eri un cesso, diventerai bello......ma tutto finira'.

Anonimo ha detto...

hahahahaha.... povero frustrato. Forse non hai mai provato a prendere lezioni per scrivere la loro lingua, mi dispiace per te se hai questi limiti... e mi dispiace per te che sia uno stress non possedere niente. Devi avere un sacco di problemi amico mio... Probabilmente di brucia essere un fallito non soltanto in Italia, ma anche all'estero. Non deve essere facile li in Giappone...
Alex

Anonimo ha detto...

veramente io leggo, scrivo e sono sposato.......Mi dispiace di essermi spiegato male, ci sentiamo tra un 30 anni

Anonimo ha detto...

si, ti sei proprio spiegato male perché non si capisce dove tu voglia arrivare. L'unica cosa che si capisce e che vuoi far trasparire una tua presunta superioritá morale. La ragazza sopra parla di gustarsi la vita ma probabilmente non ha mai fatto un esperienza all'estero, per cui va presa per quello che é: un ignorante (nel senso che ignora tante cose di cui parla), tu invece sembra che sfoghi il tuo essere lontano dall'Italia sulle persone che in Italia ci sono rimaste. Sono scelte nostre personali e nessuno ne ha colpa al di fuori di noi stessi
Alex

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere alla sig.ra Anna...
Vorrei capire per prima cosa, come fa' a dire certe cose di una persona che lei non conosce, si lei non lo sa perche' non lo conosce ma Alex e' uno di noi ITALIANI che si fa' il mazzo tutti i giorni per arrivare alla sua meta... Non tutti siamo nati fortunati come il NANETTO che e' partito molto avvantaggiato...pero' siamo umili e lavorimo.
Per tornare alle cose che dice Alex...vorrei sapere, ma lei dove vive?? forse in un altro pianeta per non accorgersi che la nostra Italia sta andando a rotoli, che eravamo i primi in europa e nel mondo e adesso siamo l ultimi...Lei puo' dire ma la colpa e' dei rossi...si puo' anche essere....ma prima dei rossi..erano neri...poi bianchi ...poi azzurri...poi ancora rossi...e ancora neri....Forse dobbiamo toglierci le bistecche da sopra gli occhi e capire che questi signori fanno solamente il proprio interesse e non quello della nazione...Non so se sa tutte le leggi che vuol fare il sig. Berlusconi per pararsi il c... che ne dice va bene?? E' orgogliosa di lui?? brava fa bene...Ma provi a parlare con un operaio che guadagna 1000e al mese...forse dico forse cambiera' idea....a dimenticavo puo' parlare anche con uno dei tanti pensionati 'normali' Italiani per sentire se sono contenti.Io ho sempre votato destra...ma non questo tipo di destra o di specie di polpettone.
Ci spiace Signora se noi lavoriamo all estero perche' il nostro governo non offre nessuna opportunita' se uno ha voglia di fare..anzi...lo massacra prima che possa iniziare....Forse e' meglio prima di scrivere...pensare
Noi siamo ITALIANI e lavoriamo per esserlo anche all estero...
Sono ITALIANO amo la mia ITALIA ma non certo i nostri governanti di qualsiasi colore loro siano, sono cristiano ma non amo i preti...
Invece di sparare sentenze....forse e' meglio documentarsi...
grazie

Anonimo ha detto...

Mi scusi Sig.ra Anna non ho lasciato il mio nome....Riccardo

Anonimo ha detto...

Scusatemi ho sbagliato ancora con i nomi....il mio commento e' rivolto alla sig.ra Monica e non Anna....come scritto..

Riccardo

Anonimo ha detto...

Presi per il culo è dir poco. Io sono inferocita e delusa.
Purtroppo la realtà è che la maggiorparte degli italiani il nanetto lo ha voluto, e lo ha voluto o perchè è mafiosa/arrivista/intrallazzona come lui, oppure perchè è ingenua e ignorante,e preferisce non vedere la realtà e credere alle favole che il nanetto racconta così bene...
E guai a chi lo tocca, basta muovergli una qualunque critica per venire accusati di essere dei Rossi nostalgici, o peggio degli intellettuali, che nell'accezione di chi vota il nano è l'insulto peggiore che possa esistere.

maya

Urs ha detto...

Beh, Monica, arrivare alla medesima posizione, con metodi di un delinquente, come l' ha fatto quel "piccolo nanetto" (e credimi, avrei mille altre parole piú brutte per lui), non mi sembra la via giusta. Ma proprio per la gente che lo vota (e ha votato i suoi compagni sin dal dopoguerra), e lo ammira e magari anche lo copia nel suo essere, l' Italia é diventato un paese, che in aspetto di economia e politica sociale si trova tra gli ultimi posti in Europa. Ma fino a quando quella gente non raggionerá, non ci fermeremo ad andare ancora piú in giú in quella clasifica. Ma almeno certa gente non deve piú dire, che il Sud dell' Italia é quasi come l' Africa, perché in certi aspetti lo saremo tutti fra poco...

Hoi Alex, Du hosch Recht, ober sigsch schun. Es fong schun in unserer Gemeinde damit un, dass so viele Leit den Wixer wählen! Wenn domols in Österreich do Haider on die Mocht kemmen isch (und sel wor ah schlimm!), hots an Boykott gegen in gesamten Staat geben. Wenn in Italien a rechtes Schwein, wos lei an sich selber denkt und dazua ah no erwiesenermaßen a nicht verurteilter Verbrecher isch, an die Spitze vom Staat kimmp, noar werd ah no von olle Seiten her gratuliert. Politik in Italien = SCHEISSE, Politik in Europa = SCHEISSE...

Mochs guat doweil

urs

Anonimo ha detto...

SUPPONGO CHE...........

da questa situazione non se ne uscirà mai!!!!!!!!!
Vorrei conoscere il giorno preciso in cui, il popolo italiano tutto, si sveglierà con le palle che girano a mille e dirà BASTA!
Ce le fanno sotto il naso e in maniera piuttosto evidente e la gente lì a dormire ... beati loro perché io NON CI DORMO PIÙ LA NOTTE.
Mi pare secoli ormai che in televisione, in radio, mi/ci tocca sentire la solita frase:"Italiani, rimbocchiamoci le maniche ....!"
E via con la passerella di tasse e tassette che ci sfilano i soldi dalle tasche .... in via del tutto "legalizzata" - dicono "Loro" - perché è in nome del paese ITALIA che si fa e si deve fare - ridicono "Loro"!
In Italia c'è un problema (magari ce ne fosse uno solo!) e si chiama €uro. Il problema consiste nel fatto che il nostro potere d'acquisto si é dimezzato alla grande con l'avvento della moneta "maggica" ed i prezzi raddoppiati (altra MAGGIA)!
Ad esempio: la macchina è diventata un bene di lusso. Quello che in una macchina ci deve stare te lo chiamano optional così sai giá in partenza che dovrai pagare di più! E poi c'é il petrolio .... ma questa è ancora più triste della precedente.
Ancora più triste delle precedenti c'è il discorso sull'inquinamento: ci consigliano di limitare il traffico sulle strade, meno emissioni di questo e quest'altro...e sono d'accordo; ma non serve a nulla se da una parte bacchetti e dall'altra lasci andare avanti come se nulla fosse ... Ah PARDON ... mi riferisco agli scarichi salutari delle ditte in cielo, in terra e in mare.Sgorgano e volano in piena libertà. CHE BELLO EH?????
Oggi come oggi se vuoi vivere e non "sopravvivere" in Italia dovresti cominciare a guadagnare da € 1.500.- fino a € 2.000.- al mese, fermo restando che i prezzi di qualsiasi bene di consumo restino bloccati in eterno!
Qualcosa te lo potrai pur permettere al di fuori delle spese utili alla SOPRAVVIVENZA?
Se venisse a concretizzarsi quanto da me auspicato sottoforma di stipendi, sicuramente anche il più piccolo commerciante adatterebbe i suoi prezzi alla nuova situazione!

L'innominabile e la sua gang sono "cose" che non dovrebbero essere trasmesse in televisione e invece continuano imperterriti.
La disinformazione in Italia funziona da Dio (il cagnolino da lecca dello psiconano docet!)!

UTOPIA ... ci/mi/vi è rimasto solo questo!

Francesco

Anonimo ha detto...

il miracolo hey... mi fa ridere credere che persone oggi giorno ancora credono in qualche astuto politico che li venga a salvare dai guai che loro stessi hanno co-creato...

non e' ora forse di guardare in faccia alla realta' e chiedersi: in che paese , mondo , vita vogliamo vivere...e iniziare oggi.

non si puo' pretendere di volere vedere cambiare il mondo in meglio senza cambiare dapprima il proprio stile di vita e la mentalita' che ha creato il problema in se stesso.

hai voluto la bicicletta, allora pedala - he-he...

change the desires , and you'll change your life.

ps. ci sono cose piu' rassicuranti nella vita di 'possedere' una casa-o proprieta' dopotutto... , la paura e' un limite per lo spirito , lo spirito non conosce paura...

In bocca al lupo Alex -

un Italiano all'estero

Anonimo ha detto...

Scusa ma mi sembra un pò fazioso far ricadere tutte le colpe dei mali italiani sul nanetto...e poi perchè non chiamarlo Berlusconi? perchè essere offensivi, volgari e tendenziosi come solo gli itialiani da cui rifuggi sanno fare?
Tutti i problemi di cui parli c'erano da prima...
Credevo in ogni caso leggendo il tuo post su scappo.it che ti fossi allontanato da ogni meschinità umana invece mi pare che sia solo un mezzo per aggiungerne altra e in modo ancora più meschino usare problemi globali per puntare il dito su qualcuno che sta antipatico perchè ha i soldi...
Mah forse mi sarò sbagliato avrò inteso male chissà...
In bocca al lupo by Alan.

Alex ha detto...

1) nel post, se leggi bene, non c'é traccia di una mia attribuzione di colpe della situazione italiana sul qualche d'uno. non che il nanetto non ne abbia anche la sua parte, ma comunque nel testo non ve ne é traccia.
2) perché chiamarlo nanetto e non Berlusconi? mi sembra piú simpatico come nomignolo, come lui trova simpatico fare, come si vede in foto, le corna ad un evento internazionale, per esempio. E di esempi di gogliardia del nanetto ce ne sono a migliaia...
3) "perchè essere offensivi, volgari e tendenziosi": sono semplicemente rude, d'altronde vengo dalla montagna, é il mio carattere...
4) "Tutti i problemi di cui parli c'erano da prima..." certo lo so, e infatti la mia domanda era: con tutti questi problemi, che c'erano da prima, vi sembra il caso di avere qualcuno al governo che invece di risolvere si mette a fare le leggi per salvarsi dai processi?
5)riguardo alle tue accuse di meschinitá, in quanto sarei invidioso di chi ha i soldi... beh che dire, questa é una tua idea, non riesco sinceramente a capire dove si percepisca questa presunta invidia, ma te lo lascio credere, cosí che tu abbia un motivo per tenerti il nanetto nel cuore: infatti per i difensori del nanetto ogni accusa, ogni critica, ogni perplessitá é sempre stata vista come invidia, e, appunto, meschinitá; non c'é altra argomentazione, bisogna difenderlo e basta, lui é santo, chi gli é contro é meschino...

Anonimo ha detto...

che tristezza...