sabato, dicembre 02, 2006

coraggio

Tanti amici mi scrivono cose del tipo: sei stato un grande, tu hai avuto le palle di mollare tutto e andare via, non è da tutti, ci vuole coraggio... ma io sono convinto invece del contrario: coraggio ci vuole per rimanere, alzonadosi ogni mattina al odioso suono di una sveglia per andare a lavorare 8 ore al giorno per 40 anni, senza peraltro avere piu' la sicurezza di raggiungere una pensione, indebitandosi per 30 anni per comprarsi un appartamento, aspettando come un miraggio il finesettimana, che poi passa veloce e inconcludente, facendo queste misere 2 settimane (quando va bene 3) di ferie all'anno, vedendo poi, che in generale, le cose vanno sempre peggio... a me queste cose facevano paura, ed è per questo che sono "scappato". Altro che coraggio!

3 commenti:

DerFrankie ha detto...

Mi ricorda molto la mia "fuga" che ho fatto andando a Londra, ormai dieci anni fa. Anche vivendo poi in una fogna e avendo quasi niente da mangiare era meglio che restare a Südtirol. Se non fosse per il militare, non sarei ritornato così presto.

Urs ha detto...

Boh, non so... Da una parte hai ragione, dall' altra parte ci vuole ben coraggio a lasciare tutto dietro di se. Penso, che nella vita ti trovi sempre davanti a decisioni che chiedono coraggio. Ha da fare anche con la responsabilitá che senti di avere in confronto ad altri.

alex ha detto...

si però alla fine è tua la vita... e non degli altri...