martedì, dicembre 19, 2006

Italiano ucciso a Vung Tau

Oggi mi chiama Fabrizio, comproprietario del GMV, e mi dice che hanno ucciso a coltellate un italiano, con il quale aveva passato il pomeriggio della giornata di ieri a Vung Tau, località balneare a ca. 110km da Saigon, dove tra l'altro abbiamo uno dei nostri ristoranti. Sembra che dietro ci sia una storia di soldi, coinvolta una coppia di vietnamiti...

3 commenti:

SARA ha detto...

Occhio Alex!!
Non si sa mai che si rifaccia vivo il marito francese...;o)
Un abbraccio
Baci Sara

SARA ha detto...

.....ovviamente per sdrammatizzare un po' l'accaduto...qst notizie sono sempre brutte da sentire..
Sara

Alex ha detto...

beh certo non fa piacere... ma cmq il Vietnam rimane uno dei posti piu' sicuri al mondo... anche andando in giro di notte a Saigon non succede mai nulla e si ha sempre la sensazione di sicurezza che magari nelle grandi città italiane non si ha. L'eccezzione conferma la regola.